Numeri, grafici, dati, ma soprattutto parole, racconti e testimonianze: un quadro di speranza e voglia di andare avanti, anche in un momento difficile e di emergenza come quello che stiamo vivendo.

Tutto questo è racchiuso nel Dossier, a cura di Altromercato, che fotografa l’impatto della pandemia sui suoi partner produttori in diversi Paesi del mondo.

Dal documento emergono il profondo valore dell’essere parte, in questo momento, di una rete di Commercio Equo e Solidale, la sua capacità di resilienza e un forte senso di reciproca solidarietà. Un documento denso di dati e testimonianze, in cui si evidenziano le difficoltà e la grande preoccupazione per il futuro, ma che mette in luce come il modello del Commercio Equo e Solidale che non lascia indietro nessuno si sia dimostrato efficace e offra soluzioni concrete e di speranza per un nuovo futuro sostenibile.

Il filo rosso che collega ogni aspetto presentato all’interno del dossier è la solidarietà, il più potente fra i temi emersi nelle riflessioni dei produttori sul futuro che li attende, accanto a una rinnovata attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale.
Com’è facile immaginare, tra i temi che dominano il futuro vi è anche una certa incertezza per ciò che potrà accadere, che provoca preoccupazione e smarrimento. Nonostante questo, tuttavia, resta forte il pragmatismo nel riflettere sul proprio futuro lavorativo, parte di quella “resilienza” tipica dei produttori del Commercio Equo e Solidale che hanno sempre dovuto adattarsi ai cambiamenti.

Il Dossier è il frutto dell’elaborazione dei dati e dei racconti che sono emersi a seguito di un questionario inviato alle organizzazioni con le quali Altromercato stava lavorando in quel momento e traccia un quadro della situazione da marzo a giugno 2020. Si tratta del primo report su Covid-19 ed economia solidale che coinvolge in modo diretto e organico i produttori.

Lo potete consultare CLICCANDO QUI.

0